SARA + FILIPPO -1073

Ieri pomeriggio, Sara, una mia sposa di Dicembre, è venuta nel mio studio a ritirare la chiavetta USB con le foto del suo matrimonio e dopo aver fatto una breve chiacchierata ed esserci salutati è corsa subito a casa per soddisfare la sua curiosità e guardarsi tutti gli scatti di quel giorno.

Poche ore dopo Sara pubblica su Facebook questo post:

Schermata 2016-03-30 alle 11.43.52

Il testo che accompagna la foto dice:

“Non sarà romantica, non sarà magica forse…ma amo questa foto, siamo noi…non due modelli che posano per una foto…ma due “cretini” che si godono il loro giorno!”

Quando ho letto questo stato ho avuto un’ illuminazione, tanto da decidere di scriverci un articolo a riguardo perché nella sua semplicità quelle parole hanno detto un enorme verità.

Quell’ultima frase “non due modelli che posano… ma due “cretini” che si godono il loro giorno”, mi ha ricordato una cosa importantissima e che troppo poco spesso mi ricordo di mostrare con le foto che pubblico, pur avendo moltissimi scatti di quel tipo.

Mi spiego meglio.

Spesso associamo alla fotografia di matrimonio tutta una serie di aggettivi che forse a volte rischiano di comunicare quasi l’opposto rispetto a quello che si vorrebbe; basti pensare alla migliaia di foto che mostrano esclusivamente pianti di commozione quasi sofferenti o abbracci così raccolti da rischiare quasi di sembrare le foto di un funerale invece che di un giorno così felice e festoso come quello del matrimonio. 

A volte sembra quasi ci si dimentichi che quel giorno prima di tutto è un giorno di festa e come tale andrebbe mostrato.

Nelle decine e decine di matrimoni che ho scatto in questi quattro anni ho avuto modo di assistere come testimone e narratore a tantissimi momenti di immensa gioia, di gioco, di scherzi, di balli scatenati e di brindisi smodati e oggi voglio ricordarvi proprio questo: quel giorno è una festa ed è giusto divertirsi come dei pazzi, dovete farlo! Io come fotografo emozionale sarò li a raccontare anche quei momenti!

Dopo aver letto il post di Sara sono tornato indietro nel tempo e sono andato a rivedermi molte mie vecchie foto e ho riesumato tantissime fotografie dove i miei sposi fanno appunto i “cretini” e si godono il loro giorno e oggi sono qui per mostrarti alcuni di questi scatti per raccontarti come il termine “emozionale” che sempre associo al mio stile ed al mio taglio fotografico non debba aver per forza come si può credere un significato legato solo a foto di commozione e di raccoglimento ma altrettanto spesso anche di:

– risate a squarciagola

– espressioni al limite del comico

– brindisi festosi

– balli scatenati

– tutto ciò che racconta la festa ed il divertimento vero!

Per me il giorno del matrimonio è appunto prima di tutto una grande festa da fare con gli amici più cari ed i parenti più stretti, un giorno dove non solo viene celebrato l’amore e le promesse ma soprattutto dove questi sentimenti vengono festeggiati e condivisi con chi amate davvero.

Spesso durante la giornata mi sento chiedere dalle mie coppie: “Ma dobbiamo fare qualcosa? ci dici tu come metterci e dove andare?” e la mia risposta a questa domanda è sempre la stessa: “DIVERTITEVI E GODETEVI LA GIORNATA SENZA PENSARE A NULLA!”

Come rendere allora giustizia ad un sentimento così bello come l’amore vero se non godendovi il vostro giorno a pieno facendo anche i cretini ogni tanto?

Come rendere allora giustizia alle vostre emozioni di felicità e divertimento se non immortalando i veri momenti di festa?

Qui di seguito potete vedere alcune foto estrapolate da diversi matrimoni che raccontano esattamente questo:

“NON DUE MODELLI CHE POSANO… MA DUE “CRETINI” CHE SI GODONO IL LORO GIORNO.”

2014-04-14_0018 BARBARA + ALBERTO-2087 Chiara + Roberto -670 Chiara + Roberto -1534 DF1_2889ANNA + MARCO-3809 TANIA + VINCENZO-457 DF1_6239 DF2_8856 FB1_0731 FB1_0814 FB1_3132 FB1_6433 IRENE + NICOLA-2851 LUCIA + LUIGI-2548ANNA + GABRIELE-4014 LANGLEY + STEPHEN -5229

Avrei centinaia di foto come queste e qui oggi ho voluto mostrarvene solo una breve selezione.

Spero che questo articolo ti sia piaciuto e ti invito a seguirmi qui e sui social per essere sempre aggiornato su quello che pubblico.

Ci risentiamo tra qualche giorno con il prossimo post intitolato “I MOMENTI REALMENTE RUBATI DURANTE UN MATRIMONIO” dove parlerò di tutte quelle foto, mostrandoti gli esempi, di momenti realmente rubati ed irripetibili che completano il racconto fotografico del vostro giorno.

Se l’articolo ti è piaciuto fammelo sapere tramite commento e se ti va condividilo su facebook.

AD MAIORA

Francesco

Comments